Osteopata? Perchè non un fisioterapista osteopata?

Guida alla scelta del professionista migliore per il tuo problema

In Italia attualmente c’è moltissima confusione sulla figura dell’osteopata. In attesa di un riconoscimento della figura che tarda ad arrivare chiunque può diventarlo. Questo significa che non si ha bisogno di titoli particolari per iscriversi ad una delle tante scuole private presenti in Italia. Potreste trovarvi di fronte un osteopata che prima di diventarlo faceva un lavoro completamente diverso oppure un giovane che ha studiato osteopatia a tempo pieno come fosse un università (anche se non lo è) ma che non ha fatto del tirocinio clinico come invece deve fare un fisioterapista. Naturalmente non esiste un albo ufficiale degli osteopati dove andare a cercare il vostro ma tanti albi privati ai quali gli osteopati si iscrivono ma che non hanno valore legale. In tutta questa confusione legislativa chi ci rimette è il paziente che, non sapendo molte cose, si affida in buona fede a chi gli viene consigliato.
Medical Sangallo, prima a Nettuno e poi ad Anzio, ha nel suo staff dei fisioterapisti diplomati in osteopatia.

Come tutelarsi quindi?

Nel decreto legge Lorenzin presentato a fine 2017 si cerca di riconoscere la figura dell’osteopata come figura sanitaria quindi a solo appannaggio di fisioterapisti e medici. Da allora si sta cercando un iter per poter regolarizzare tutti gli osteopati. Ancora questo iter non è stato comunicato. Nell’attesa quindi ti consigliamo di affidarti ad un osteopata che sia medico o fisioterapista i cui titoli si possono visionare.

Ma l'osteopata non è un medico?

No, purtroppo molti osteopati si fanno chiamare dottore e in questo modo contribuiscono alla confusione. Un osteopata può essere laureato in un particolare campo anche non sanitario e per quello farsi chiamare dottore. Questo però non significa sia un medico, anzi spesso non lo è. Non può quindi prescrivere farmaci, anche omeopatici, nè prescrivere diete. Attenzione a chi fa certe cose!

Cosa fa l'osteopata rispetto ad un fisioterapista?

Una volta le differenze erano più nette. L’osteopata utilizzava solo le mani e faceva un lavoro cosiddetto globale sul paziente non fermandosi alla sola sede del dolore. Il fisioterapista invece usava elettromedicali e spesso lavorava solo sulla sede del dolore. Oggi le cose sono cambiate. Entrambe le figure hanno un approccio generale sul paziente non focalizzandosi solo sulla zona del dolore ma andando anche a valutare zone distanti ma che potrebbero contribuire al mantenimento del sintomo. Ad esempio, un problema della schiena bassa potrebbe derivare da un problema alle anche. Lavorare solo sulla schiena potrebbe quindi non essere sufficiente per risolvere il problema.

Come possiamo aiutarti?

Al Medical Sangallo ci sono fisioterapisti che hanno studiato osteopatia e che possono aiutarti nel tuo problema. Se vuoi sapere come puoi richiedere una valutazione gratuita del tuo problema della durata massima di 30 minuti.

Non affidare la tua salute nelle mani sbagliate!

E Ora Pensa al Tuo Benessere
Parla con i nostri specialisti e prenota un appuntamento
Richiedi una Valutazione Gratuita